prime settimane di gravidanza
Gravidanza Mese per mese

I primi esami in gravidanza

Ed è così che ho deciso di comunicare a chi mi segue la mia inaspettata gravidanza.

Scherzavo con le amiche alle quali dicevi.

State attente la quarantena porta nascite ed è successo proprio a me.

Dopo la fase scioccante che ci ha travolti all’inizio, ora siamo sereni e felici di vivere questa avventura.

Inizio gravidanza

All’inizio della gravidanza, dopo il test e la beta, ogni mamma inizia a pensare a cosa fare, a chi chiamare, quali esami ed ecografie eseguire, un mondo tutto nuovo e travolgente.

Primo trimestre: esami da fare tra la sesta e la tredicesima settimana di gravidanza

Per prima cosa, dopo aver fatto la beta HCG con dati alla mano, contattare il ginecologo di fiducia o il medico di base, nel caso in cui siano minori di 1000 vi chiederà di ripeterle dopo 3/5 giorni, mentre se sono superiori vi fisserà un appuntamento in genere verso le 7-8 settimane di gestazione.

Quando sarete dal ginecologo o ostetrica, vi misurerà la pressione e il peso e lo trascriverà sulla vostra cartella per avere sempre una visione completa dei dati, inoltre vi verrà calcolata la presunta data parto che potrò ridatare entro le 13 settimane in base alle ecografie e alla grandezza del piccolo.

Durante la prima visita vi verranno prescritti i primi esami da fare per avere un quadro della salute della mamma, in questo modo il ginecologo saprà come proseguire.

Gli esami principali oltre all’emocromo, sono la toxoplasmosi, nel caso in cui non si è immuni non si possono mangiare alcuni cibi e che può avere delle conseguenze negative sul bambino, poi ci sono anche Rosolia (Rubeo-test),

epatite e citomegalovirus che vi verrà chiesto di eseguire sempre per vedere se siete immuni e nel caso non lo siate bisogna ripeterle ogni trimestre.

Oltre a questi vi sarà prescritto l’esame completo delle urine, il gruppo sanguigno (importante sapere quello di entrambi i genitori),

glicemia, TPHA, VDRL, AST ALT, PT PTT, HIV,HSV1,HSV2,Creatininemia, Test di COOMBS indiretto, TSH FT3 FT4.

Tutti quelli in grassetto sono esenti da ticket, gli altri invece sono a pagamento.

Esami tra l’undicesima e la tredicesima settimana

Ci sono degli esami che invece devono essere eseguiti tra l’undicesima e la tredicesima settimana, come il DUO TEST e la translucenza nucale,

che sono dei test che aiutano ad individuare delle anomalie cromosomiche o del tubo neurale del bambino, per poi decidere se è il caso di fare un’amniocentesi o villocentesi.

Ecografie

Il Sistema Sanitario Nazionale prevede tre ecografie per tutta la gravidanza, una a trimestre, per la prima si opta tra la settima e la tredicesima, mentre se vi avvalete di un ginecologo privato ne farete una ogni 30-50 giorni.

Per quanto riguarda le ecografie, il Sistema Sanitario Nazionale ne prevede tre per tutta la gravidanza, una per trimestre. La prima si farà quindi tra la settima e la tredicesima settimana di gestazione. 

prime settimane di gravidanza

Le ecografie possono essere fatte sia esternamente sia internamente, in genere il ginecologo opta per eco interna per valutare in miglior modo le anomalie.

Facebook Comments

3 Comments

  1. Grazie per tutte le informazioni, molto utili per prepararsi ai primi mesi di gravidanza (purtroppo non è il mio caso ma chissà in futuro). Congratulazioni per il bebè in arrivo!

  2. sono tutte informazioni davvero molto dettagliate e utilissime.

  3. Giusy Loporcaro says:

    Innanzitutto in bocca al lupo per questa nuova gravidanza e speriamo in una femminuccia!
    E poi un articolo dove si ricordano quali sono tutte le visite e le analisi del primo trimestre è sempre importante da leggere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.