Come iniziare l'autosvezzamento
Food Svezzamento

L’autosvezzamento e i suoi principi

Lo svezzamento tradizionale è stato un pò messo in dubbio negli ultimi anni.

I pediatri non danno tutti le stesse direttive in merito, mandando in confusione le mamme che si confrontano e iniziano ad aver dubbi e a porsi domande.

Infatti, recentemente le mamme si sono sempre più convinte che è meglio far mangiare al bambino, da subito, tutto ciò che viene mangiato dal resto della famiglia, nei limiti della sana alimentazione.

Sicuramente non diamo patatine fritte o wustel, che fanno male a tutti, ma possiamo introdurre sin da subito alimenti sani ed equilibrati inclusi gli alimenti che vengono definiti allergizzanti come pomodoro e uova.

Come iniziare l’autosvezzamento? I principi da seguire

In genere i genitori hanno fretta di iniziare, facendo bruciare le tappe al bambino.

Ma bisogna rispettare i suoi tempi e tener conto di alcuni fattori. In primis il consiglio è quello di non introdurre alimenti oltre al latte prima dei 6 mesi, ma ogni bambino ha i suoi tempi.

I principi fondamentali da rispettare sono:

  • Il bambino deve star seduto dritto sul seggiolone, senza che cadi da un lato o dall’altro, scegliendo un supporto che gli permetta di star vicino al tavolo e non troppo ingombrante
  • Deve riuscire a magiare un alimento e deglutirlo, se non è pronto lo sputerà e in quel caso è inutile insistere e forzarlo, se non apre neanche la bocca non è interessato
  • Deve essere in grado di afferrare il cibo autonomamente con le mani e portarselo alla bocca
Come iniziare l'autosvezzamento

Se non fa tutte e tre le cose, vuol dire che il bambino non è pronto ed è meglio rinviare.

Se invece il bambino è pronto, possiamo proporgli degli assaggi di tutto, pollo, pomodoro, uova, pesce insomma proprio tutto.

Il bambino mangerà tutto ciò che mangiano genitori e fratellini, cosa che lo renderà molto felice perchè si sentirà parte integrante della famiglia.

Oltre ad essere benefico per tutti, visto che in primis i genitori si sentiranno in dovere di mangiare cibi sani.

Il cibo introdotto nell ‘autosvezzamento non sostituisce il latte materno o artificiale, che resterà sempre una delle sue fonti principali mentre il bambino esplora altri sapori.

La cosa importante è acquistare sempre alimenti di stagione e cercare di limitare le proteine animali sostituendole con i legumi.

Prossimamente vi mostrerò l’inizio dell’autosvezzamento di Nicholas.

Facebook Comments

14 Comments

  1. Marina Napolitano says:

    Ne sk molto poco sull’argomento per cui tutto quello che hai scritto é prezioso per me. Grazie

  2. Grazie per i consigli utili, cercavo proprio informazioni su questo argomento ^^

  3. io al momento dello svezzamento ero combattuta per via del rischio soffocamento e paure normali di mamma ma poi ho scelto per autosvezzamento e ne sono contenta ora è abitauto a mangiare qualsiasi cosa assaggia tutto e come tutti ha i suoi gusti

  4. bellissima questo post grazie mille sono tutte informazioni davvero molto importanti

  5. tante cose non le sapevo grazie per questo post super dettagliato

  6. stefania says:

    grazie per questo post, lo giro anche alle mie amiche visto che l’ho trovato davvero molto interessante

  7. Mirella Ziliani says:

    io ho iniziato tardi con lo svezzamento infatti mio figlio ha paura ad assaggiare e penso che se avessi seguito i tuoi consigli sarebbe andata meglio

  8. Polvere diSogni says:

    interessante e consigli utilissimi, grazie mille, con i tuoi post scopro sempre nuove cose interessanti!

  9. Menomale che ci sei tu che mi dai sempre consigli utilissimi, li seguirò sicuramente !

  10. Francycla says:

    Complimenti il tuo bambino è stupendo ^_^. Interessante e molto utile il tuo articolo per tutte le mamme alle prime esperienze.

  11. Maria La Torre says:

    Grazie per questi preziosi consigli li farò leggere anche alle mie amiche che per loro saranno davvero utili e preziosi.

  12. Tra meno di un mese dovremmo iniziare lo svezzamento e abbiamo deciso proprio di seguire l’autosvezzamento: è una cosa che mi riguarda in prima persone e mi emoziona non poco.
    Grazie per i consigli, ne farò tesoro e seguirò con grande interesse l’autosvezzamento del meraviglioso Nicholas 🙂

  13. Dovrei far leggere il tuo articolo ad una carissima amica…. La sua bimba ha 4 anni enoc’è ancora riuscita

  14. Io non ho figli però ho trovato il tuo articolo molto interessante, ricco di informazioni utili, lo leggerò alle mie amiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.